Fregola con agnello, carciofi e zafferano

Ingredienti:

400gr di Fregola

5 Carciofi

1 Bustina di Zafferano

300gr di polpa di Agnello

1 Mazzetto di Prezzemolo

Peperoncino

Olio Extra Vergine di Oliva

Vino Bianco o Vernaccia

Sale q.b.

Procedimento:

 Pulite i carciofi, tagliateli finemente (vedi premessa) e metteteli nella soluzione.

Tagliete la polpa d'agnello in piccoli tocchetti e preparate una padella con l'olio e l'aglio e quando l'olio sarà caldo adagiatevi sopra i pezzi d'agnello e fateli rosolare. Una volta rosolati cospargete di vino bianco e fate cuocere per 15/20 minuti.

Portate a ebollizione dell'acqua e poi tuffateci dentro la fregola. Nel frattempo fate saltare i carciofi con un po' d'olio. Preparate un pesto a base di prezzemolo, aglio e peperoncino e una volta pronto mettetelo in un luogo fresco.

Scolate la fregola conservando un po' d'acqua di cottura che servirà per far sciogliere lo zafferano e nel frattempo in una padella fate scaldare l'olio con uno spicchio d'aglio (che poi toglierete una volta che si sarà dorato). Versate la fregola nella padella e aggiungete gradualmente una parte dell'agnello e una parte dei carciofi, fate insaporire bene. Sempre con il fuoco acceso aggiungetevi il pesto e lo zafferano stemperato e fate insaporire. Spegnete la fiamma e servite in piatto di portata con la fregola al centro e i restanti pezzi di agnello e carciofi tutti intorno.

Gnocchi sardi con carciofo spinoso sardo

Ingredienti:

350/400 gr di Gnocchi sardi

4 Carciofi

Olio Extravergine di Oliva

Prezzemolo

2 Spicchi d'Aglio

Peperoncino (facoltativo)

Procedimento:

Pulite il carciofo sino al cuore e tagliatelo come spiegato nella premessa e immergetelo nella soluzione. In un mixer frullate il prezzemolo, l'aglio e il peperoncino con un bel po' d'olio fino ad ottenere un pesto denso, sistematelo in una ciotola e tenetelo al fresco.

Preparate l'acqua per la pasta, quindi portatela a ebollizione e nel frattempo fate scaldare in una padella l'olio e l'aglio intero, in modo tale che possiate toglierlo facilmente una volta che si sarà leggermente dorato. Scolate i carciofi e asciugateli per bene con della carta assorbente e una volta asciutti metteteli nella padella e fateli cuocere a fuoco vivo a salate. Attenzione però, i carciofi non devono cucinare del tutto, ma solo intenerirsi!! Nel frattempo avremmo già buttato la pasta e quando sarà cotta scolatela e aggiungetela ai carciofi. Fate cuocere a fuoco lento e aggiungetevi il pesto preparato precedentemente. Mescolate e servite. 

Questo piatto può essere gustato direttamente così, oppure potete spolverizzare gli gnocchi con un po' di bottarga di muggine in polvere o con un po' di pecorino.

Gratin di carciofi e patate

Ingredienti:

4/5 Carciofi

4/5 Patate Medie

300/400 ml di Panna Fresca Liquida (Preferibilmente di Pecora)

Sale q.b.

Pepe q.b.

Procedimento:

Sbucciate le patate e tagliatele a rondelle piuttosto spesse, prendete i carciofi già puliti e tagliati (vedi premessa) dalla soluzione di acqua e limone, ascugateli per bene e metteteli insieme alle patate in un recipiente. Condite il tutto con sale e pepe e poi sistemate il tutto in una pirofila da forno e ricoprite con la panna. Mettete tutto in forno a 180°C per 30 minuti circa, dipende dal vostro forno. Quando vedete che nella panna si sarà formata una crosticina vuol dire che il vostro gratin è pronto. Togliete dal forno e servite caldo.

Spaghetti con carciofi e ricci di mare

Ingredienti:

350/400 gr di Spaghetti

4 Carciofi

2 Spicchi d'Aglio

1 Vasetto di Ricci di mare

1 Mazzetto di prezzemolo

Peperoncino q.b.

Olio Extravergine di Oliva

Procedimento:

Dopo aver pulito i carciofi ,come spiegato nella premessa, mettete l'acqua a bollire per la pasta. In una padella fate scaldare un po' d'olio con uno spicchio d'aglio e del peperoncino e quando l'aglio si sarà dorato toglietelo, aggiungete i carciofi ben scolati e asciugati e fateli cuocere a fuoco vivo. Quando l'acqua bolle cucinate la pasta e una volta pronta unitevi i carciofi, insaporite con sale e peperoncino. Spegnete la fiamma e unite i ricci, rimescolate e lasciate riposare. Servire calda con un filo d'olio. In alternativa agli spaghetti potete usare dei tipi di pasta tipici sardi, il risultato è ottimo e più autentico.

Ravioli con ripieno di carciofi

Ingredienti:

Per la pasta:

500 gr di rimacinato

1 cucchiaino di sale

Acqua q.b.

Per il ripieno:

500 gr di Carciofi

2 Patate (Facoltativo)

1 Mazzetto Prezzemolo Tritato

Mezza Cipolla

1 Tuorlo d'Uovo

Per il condimento:

4 Carciofi

Prezzemolo q.b.

Peperoncino q.b.

1 Spicchio d'Aglio

Olio Extravergine di Oliva

Procedimento:

Per la pasta... 

Impastare la farina con l'acqua e il sale a mano o in planetaria sino ad ottenere un composto liscio, fatelo riposare avvolto da pellicola trasparente in un luogo fresco.

Per il ripieno...

Intanto prendete i carciofi gia puliti (vedi premessa) e tagliateli a pezzettini molto piccoli e fateli cuocere con un po' di olio e uno spicchio d'aglio. Cuoceteli finchè diventeranno cremosi, quindi spegnete e fateli intiepidire. Fate soffriggere la cipolla e quando si sarà dorata unitevi i carciofi e frullate il tutto laciando però qualche pezzetto di carciofo intero. Ora tritate il prezzemolo  e aggiungete un tuorlo d'uovo. Se la farcia vi sembra troppo molle potete aggiungere le patate lessate schiacciate o in alternativa della fecola. Fate riposare il tutto in frigo per 30 minuti.

Adesso iniziamo a fare i nostri ravioli...

Iniziamo a stendere la pasta fino a che non diventa sottile e tagliatela dandole la forma che più preferite (Tondi, quadrati, a mezza luna ecc...). Posizionate il ripieno al centro e umidite le estremità per far aderire bene il pezzetto di pasta che posizionerete sopra e schiacciate bene in modo tale che entrambi i pezzi di pasta aderiscano. Se volete potete farlo anche con una forchetta, in modo tale che i vostri ravioli siano più decorati. Ripetete lo stesso procedimento a oltranza. Quando saranno pronti, disponeteli in un vassoio e infarinate abbondantemente fino al momento della cottura.

Per il condimento...

Iniziamo con il frullare l'aglio, il prezzemolo e il peperoncino (facoltativo) con l'olio per preparare il pesto e una volta pronto conservate in frigo. Prendete i caciofi già puliti e tagliateli finemente. Fateli saltare in una padella larga con olio e aglio (da lasciare intero perche dovrà essere tolto a fine cottura). 

Ora che anche il condimento è pronto possiamo mettere l'acqua a bollire per i ravioli con un goccino d'olio (questo fa si che i ravioli non si attacchino tra loro o al fondo della pentola durante la cottura). Quando l'acqua bolle buttate i ravioli e aspettate che salgano a galla, questo vuol dire che sono pronti! Scolateli e metteteli nella padella dove avete preparato il condimento e aggiungete il pesto. Muovete energicamente la padella e fate in modo che ravioli e condimento si mescolino.

Sistemate i ravioli in piatto di portata e serviteli, se gradite con un po' di pecorino o con del parmigiano oppure con della bottarga di muggine in polvere.

N.B. in questa ricetta non faccio uso di ricotta o formaggio per il ripieno, ma ciò non toglie che se a voi piace possiate metterli!

Rigatoni gratinati con carciofi

Ingredienti:

350/400 gr di Rigatoni

4 Carciofi grandi

500 ml di Besciamella

70 gr di Pecorino

70 gr di Parmigiano

70 gr di Groviera o Dolce Sardo

2 Spicchi d'Aglio

1 Mazzetto di Prezzemolo

Peperoncino o Pepe q.b.

Olio ExtraVergine di Oliva

Procedimento:

Pulite i carciofi come di consueto (vedi premessa). Preparate la besciamella (deve essere fluida e morbida, se dovesse risutare densa diluitela con del latte) e lasciatela raffreddare. Taglate a dadini la groviera o il dolce sardo, tritate il prezzemolo e mischiatelo con il parmigiano e dopodichè sistemate tutti gli ingredienti in appositi contenitori.

Tagliate i carciofi sottilmente seguendo il verso dello spicchio e fateli scaldare in una padella con l'olio, uno spiccho d'aglio schiacciato (da togliore dopo che si sarà dorato) e il pepe (o il peperoncino). Fateli cuocere leggermente. 

Nel frattempo mettete l'acqua per la pasta e portatela a ebollizione. Quando bolle buttate i rigatoni. Non aspettate il normale tempo di cottura, ma scolatela quando sarà molto al dente poichè dovrà cucinare anche in forno! Dopo che l'avrete scolata sistematela in una pirofila con della carta forno e conditela con la besciamella, i carciofi e tutti i formaggi sopra citati, lasciando però un po' di pecorino e di parmigiano da parte. La pirofila che utilizzerete deve essere abbastanza capiente, in modo tale che i rigatoni formino uno strato solo! Ora prendete i formaggi che avate messo da parte e spolverizzateli sopra il tutto. Infornate per 15 minuti circa e quando vedete che la pasta si sarà dorata toglietela dal forno e lasciatela riposare prima di servirla.

Consorzio di Tutela del Carciofo Spinoso di Sardegna D.O.P.

Via Perugia 12

07039 Valledoria

Ci potete contattare al numero:

+39 079 582248

 Fax 079 582248

Potete contattarci anche tramite Mail: carcspindisardegna@tiscali.it