Novità

In questa sezione vi teniamo aggiornati sulle novità di Consorzio di Tutela del Carciofo Spinoso di Sardegna D.O.P..

Export, cibo e bevande trainano l’isola

Le piccole imprese di food and drink fanno crescere l'export (+7% nel primo semestre) e gli occupati (+13% in cinque anni). In Sardegna sono 10.544 gli addetti del settore alimentare. Otto lavoratori...

 

Le piccole imprese di food and drink fanno crescere l'export (+7% nel primo semestre) e gli occupati (+13% in cinque anni). In Sardegna sono 10.544 gli addetti del settore alimentare. Otto lavoratori su 10, l'85,8%, pari a 9.043, sono impiegati nelle micro e piccole imprese (meno di 49 dipendenti). Nel solo comparto artigiano operano 5.733 lavoratori, il 54,4% di tutta la forza lavoro del settore. Sono alcuni risultati del rapporto nazionale dell'Ufficio Studi di Confartigianato. Tra i migliori clienti ci sono il Giappone, gli Stati Uniti, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Francia. «Il comparto cresce, si evolve - afferma Antonio Matzutzi, presidente di Confartigianato Imprese Sardegna - e risponde alle esigenze di una clientela che ha modificato e affinato gusti e stili alimentari». Confartigianato ricorda l’immenso “giacimento” della food economy, prodotti tradizionali caratterizzati da metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidate nel tempo. Le eccellenze del food sardo, garantite dai marchi Dop e Igp, sono otto. All'Agnello di Sardegna, al Carciofo spinoso di Sardegna, al Fiore Sardo, al Pecorino Romano e quello Sardo, all'Olio Extra Vergine di Sardegna e allo Zafferano di Sardegna si sono aggiunti i Culurgionis d'Ogliastra, che pongono l’isola al 16esimo posto tra le regioni italiane che, insieme, annoverano ben 299 prodotti agroalimentari di qualità. In Sardegna sono stati censiti ben 206 prodotti agroalimentari tradizionali.

La Nuova Sardegna                      07 settembre 2019

 

Sarda Tellus, siglata l’intesa tra Consorzi di tutela e Fasi

MACOMER. La Fasi (Federazione associazioni sarde in Italia), venerdì ha siglato nel padiglione Castagna della biblioteca comunale un importante protocollo d’intesa con i Consorzi di tutela della...

 
 
 

MACOMER. La Fasi (Federazione associazioni sarde in Italia), venerdì ha siglato nel padiglione Castagna della biblioteca comunale un importante protocollo d’intesa con i Consorzi di tutela della Sardegna, relativo all’innovativo progetto regionale “Sarda Tellus” elaborato con lo scopo di far conoscere e valorizzare i prodotti e le eccellenze agroalimentari isolane tramite la rete di 70 circoli sardi sparsi nel territorio nazionale con oltre 30mila associati. I consorzi di tutela aderenti all’iniziativa sono quelli dell’Agnello di Sardegna Igp, del Carciofo spinoso Dop, del Fiore Sardo Dop, del Pecorino Romano Dop e quello della Malvasia di Bosa Doc. All’incontro era presente il vice sindaco di Macomer Rossana Ledda. I sardi emigrati oltre Tirreno, diventano quindi testimonial delle produzioni agroalimentari nostrane garantite e tutelate però dai Consorzi che hanno aderito al progetto. L’obiettivo è introdurre un canale di razionalizzazione con l’istituzione di un sistema e-commerce per favorire il processo di promozione e commercializzazione dei prodotti sardi inserendoli in un canale distributivo di nicchia verso mercati di privati, operatori di diverse filiere e ristoratori. (p.m.s.)
 

 

Agnelli sardi Igp e carciofi spinosi Dop conquistano la Svizzera

Le due eccellenze sono state protagoniste della quinta edizione di «La Sardegna in Rassegna» che si è volta a Breganzona

 

CAGLIARI. L'agnello sardo Igp e il carciofo spinoso Dop conquistano la Svizzera. Le due eccellenze che si fregiano dei marchi di qualità sono state protagoniste della quinta edizione della rassegna gastronomica «La Sardegna in Rassegna» che si è volta a Breganzona.

L'evento si è svolto nel ristorante l'Argentino grazie alla collaborazione fra il Consorzio di tutela del Carciofo spinoso di Sardegna Dop e quello dell'Agnello di Sardegna Igp (Contas). Per due settimane lo chef Pietro Sabbadin, affiancato per l'occasione da Angela Murgia, official Chef del Consorzio di tutela del Carciofo spinoso Dop, ha proposto una ricetta tipica sarda con i due prodotti agricoli certificati.

«Un grande successo e un ottimo risultato in termini di promozione oltralpe - sostiene il presidente Contas, Battista Cualbu - la rassegna è un'importante vetrina per i nostri prodotti e per il territorio e la cultura sarda, in una terra, la Svizzera, che guarda con maggiore interesse alla Sardegna». «Si tratta di una ulteriore occasione di promozione - precisa Cualbu - che si inserisce all'interno del nostro programma».

Il Consorzio del Carciofo spinoso sardo Dop, guidato dal presidente Tore Terzitta e diretto da Carlo Cherchi, conta su 35 soci: 25 produttori e 10 confezionatori. Il Contas, che recentemente ha trasferito la propria sede a Macomer, ha invece circa quattromila

soci e certifica oltre 650mila agnelli. «La migliore promozione dei nostri prodotti - sottolinea la direttrice del Contas, Patrizia Pitzalis - la si fa in modo unitario e coordinato. Presentiamo non un semplice prodotto ma un territorio, con un'antica cultura agricola ed enogastronomica».

Olio DOP sardegna

Un connubio perfetto tra il Carciofo Spinoso di Sardegna DOP e l'OLIO  Exta Vergine di Oliva Sardegna DOP

Eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione del Consorzio.

Il 4 maggio 2018 è stato eletto, dall'assemblea dei soci, il nuovo Consiglio di Amministrazione.

Il nuovo organo è così composto:

Casu Antonio,                                Presidente;

Faedda Benito Nicolino,                Vicepresidente;

Licheri Giovanni Maria,                              Consigliere

Seatzu Rosanna,                  Consigliere;

Terzitta Tore,                    Consigliere.

 

Convocazione assemblea  dei soci

Valledoria, 22/09/14

L'assemblea dei soci è convocata del Consorzio di Tutela del Carciofo Spinoso di Sardegna D.O.P., che si terrà presso la sala riunioni della Cooperativa Agricola Valle del Coghinas S.P. Valledoria- S. maria Coghinas Km 3 (SS) il giorno 03/10/2014 alle ore 16:00 .

Ordine del giorno:

Proposta di modifica dei disciplinare di Produzione, da inviare al MiPAAF e all'Assessprato dell'agrocoltura e riforma agro-pastorale della Regione Sardegna.

 

Valledoria, 31/07/2014

Rimandata l'assemblea dei soci

Le assemblee dei soci convocate per le date 31/07/2014 e 01/05/2014 sono state rinviate in data a destinarsi.

Valledoria, 28/07/2014

Inizia la nuova campagna di produzione

Sono iniziati da circa un mese gli impianti delle nuove carciofaie. I primi carciofi sono attesi per il mese di Novembre.

Valledoria, 18/07/2014

Convocata assemblea dei soci

L'assemblea dei soci è convocata del Consorzio di Tutela del Carciofo Spinoso di Sardegna D.O.P., che si terrà presso la sede di Corso Europa 33 a Valledoria (SS) il giorno 31/07/2014 alle ore 09:00 in prima convocazione e il giorno 01/08/2014, stesso luogo in seconda convocazione alle ore 18:30.

Ordine del giorno:

Proposta di modifica dei disciplinare di Produzione, da inviare al MiPAAF e all'Assessprato dell'agrocoltura e riforma agro-pastorale della Regione Sardegna.

 

I nostri orari di apertura

Consorzio di Tutela del Carciofo Spinoso di Sardegna D.O.P.

Sede Legale:

Località Lu Monti, 07039Valledoria (SS)

Sede Amministrativa:

Viale Sardegna 71

07030 Santa Maria Coghinas (SS)

Ci potete contattare al numero: 0795610542

Potete contattarci anche tramite Mail: carcspindisardegna@tiscali.it